Month: marzo 2019

Quanto costa un 1 giga di Internet? In Italia pochissimo

Vivere in Italia è molto conveniente. Almeno, dal punto di vista delle connessioni internet con lo smartphone. Una ricerca di Cable.co.uk, piattaforma di comparazione prezzi di operatori Tlc, ha messo a confronto più di seimila piani tariffari di 230 paesi, paragonando fra loro il prezzo medio di un giga di dati da utilizzare via mobile. E da questa mappa risulta appunto che la situazione italiana è tra le più convenienti. Noi spendiamo infatti molto meno dei tedeschi, degli inglesi, dei cinesi e degli americani. Solo gli indiani e i russi, tra i grandi paesi del mondo, spendono meno di noi.

Italia al 31° posto, con una spesa media di 1,73 dollari

Per quanto riguarda l’Italia la rilevazione di Cable.co.uk ha comparato 44 piani tariffari presenti nel mercato al 12 novembre dello scorso anno. Quello meno costoso è pari a 0,18 dollari, mentre quello più oneroso è di 11,31 dollari. La media generale ci colloca in 31a posizione, con una spesa media di 1,73 dollari, nettamente inferiore a quella di altre grandi potenze europee e mondiali.

Per quanto riguarda gli altri paesi del continente europeo, i francesi spendono 2,99 dollari, gli spagnoli 3,79 dollari, i tedeschi 6,96 dollari, e gli inglesi 6,66 dollari.

Svizzera 20,22 dollari, Usa e Canada più di 10 dollari al giga

In Svizzera invece si paga una cifra quasi venti volte superiore a quella italiana (20,22 dollari). Ma loro guadagnano più di noi e il costo della vita a Berna o Ginevra è mediamente più alto.

Guardando alle altre tariffe mondiali la tendenza generale è molto diversa da quella che viviamo in Italia. Negli Stati Uniti e in Canada si superano i 12 dollari, e anche i cinesi, costretti a districarsi tra tariffe medie che stanno di poco sotto ai 10 dollari, non se la passano meglio. Spicca poi il caso della Corea del Sud che, pur avendo una rete mobile eccezionale, registra costi quindici volte superiori all’Italia.

Sul podio, India, Kirghizistan e Kazakistan

Oltre all’India, (0,26 dollari) salgono sul podio della classifica dei meno cari anche altri due paesi asiatici, il Kirghizistan (0,27 dollari) e il Kazakistan (0,49 dollari), mentre i russi (0,91 dollari) sono al 4° posto.

Dall’altro capo della lista, riporta Agi, c’è invece lo Zimbabwe, dove un gigabye di dati mobile costa poco più di 75 dollari. Ovvero ben 289 volte di più che a Nuova Delhi o a Calcutta.

Vivere in una villa d’epoca: quali sono i vantaggi?

Chi è alla ricerca di un’abitazione d’alto profilo e dalle grandi dimensioni, in città o anche fuori, non è raro concentri le sue attenzione sulle ville d’epoca. Le ville d’epoca hanno un fascino che riporta indietro nel tempo, attraggono per la loro storia, spesso possono essere state abitate anche da famiglie nobili e al contempo possono offrire tutti i confort che è normale attendersi in una abitazione moderna, lasciando però intatta la sua storia e la sua bellezza architettonica che porta con la mente ad altri tempi. Per individuare una villa d’epoca in linea con le proprie aspettative è preferibile rivolgersi a un’agenzia immobiliare che possa offrire un ampio numero di ville d’epoca da poter valutare: Real Estate Franco Guerrieri, agenzia specializzata nella mediazione di immobili di prestigio Monza da oltre venti anni. Ma cosa spinge gli utenti a cercare ville d’epoca quale residenza in cui vivere? Gli aspetti sono davvero tanti e andiamo adesso ad approfondirli più da vicino.

I motivi principali per acquistare una casa d’epoca

Iniziamo con il dire che oggi le ville d’epoca sono particolarmente richieste in Italia da chi desidera fare un investimento sicuro, considerando il pregio di determinati immobili ed il loro valore storico. Il principale punto di forza di una villa d’epoca è infatti la sua storia, la quale è in grado di rendere l’immobile in questione più prezioso, di stile e soprattutto con un fascino tale che per molti diventa assolutamente irresistibile.

Oltre alla sua storia, una villa d’epoca presenta una bellezza architettonica e artistica difficilmente paragonabile o riscontrabile in edifici di altro tipo. Le abitazioni storiche di solito presentano stili particolarmente “ricchi”, con delle finiture e lavorazioni che rendono l’intera struttura un vero e proprio gioiello.

Infine, un altro vantaggio delle ville d’epoca, spesso sottovalutato, è la privacy che queste possono offrire. La maggior parte delle ville di un certo periodo storico infatti, di solito presentano un ampio dehor e giardino, che lasciano lontani gli sguardi indiscreti e i passanti, oltre che consentire di ottenere uno spazio esclusivo dove passare le tue giornate all’aperto.