TURISMO: LE BANDIERE BLU 2011 A 125 LOCALITÀ RIVIERASCHE

TURISMO: LE BANDIERE BLU 2011 A 125 LOCALITÀ RIVIERASCHE

COMUNICATO STAMPA
TURISMO: LE BANDIERE BLU 2011 A 125 LOCALITÀ RIVIERASCHE
ANCHE GRAZIE AL CONTRIBUTO DEGLI IMPRENDITORI
BALNEARI
Per la 25a edizione sono 125 le Bandiere Blu riconosciute ad altrettanti comuni
rivieraschi, risultati eccellenti per le acque di balneazione, per la funzionalità degli
impianti di depurazione, per lo smaltimento dei rifiuti, con particolare riguardo alla
riduzione della produzione, alla raccolta differenziata e alla gestione dei rifiuti
pericolosi, per la valorizzazione delle aree naturalistiche, per la cura dell’arredo
urbano e delle spiagge, per le attività di educazione ambientale e per le iniziative di
sostenibilità ambientale. La premiazione si è svolta quest’oggi presso la Presidenza
del Consiglio dei Ministri.
“A questi risultati si è giunti anche con il contributo degli imprenditori turistici
balneari che, sulle spiagge italiane fanno continui investimenti – ha affermato
Tullio Galli, Direttore della Federazione Italiana Imprese Balneari, Fiba-
Confesercenti, e membro della commissione giudicante per l’assegnazione, da
parte della FEE, la Foundation for Environmental Education, delle Bandiere Blu
2011, il riconoscimento internazionale alla spiagge più importante in materia di
ecologia e di ambiente.
Gli investimenti delle imprese sono indirizzati non solo al miglioramento ed alla
creazione di servizi sempre in linea con la richiesta della domanda, ma anche
rivolti alla sostenibilità ambientale, con recupero e risparmio energetico, ed alla
accessibilità, con l’abbattimento delle barriere architettoniche”.
Le Bandiere Blu, certificate dal sistema di gestione qualità secondo la norma Uni-
En Iso 9000-2008, sono un richiamo importante, anche per i turisti stranieri,
migliorano l’immagine delle località e ottengono la fiducia e il consenso dei turisti.
Con l’edizione 2011 circa il 6% in più dei Comuni dell’Italia meridionale ha
ottenuto l’ambito riconoscimento; mentre la classifica delle Regioni vede in testa la
Liguria con 17 località, seguita dalle Marche e dalla Toscana, a pari merito con 16,
e dall’Abruzzo con 14.
Roma, 10 maggio 2011

10/05/2011

Homepage | Tutte le notizie